Intinerari: Percorso 1-2-3 - Parrocchia di San Bartolomeo in Pantano - Pistoia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Intinerari: Percorso 1-2-3

ARTE

S. Maria in Borgo - Porta Guidi - Palazzo Tucci-Spada

E' possibile ingrandire le foto cliccando sulle immagini.

Da Via San Bartolomeo, all’altezza di via Filippo Pacini, a poca distanza dalla Piazza del Duomo, troviamo alla nostra sinistra la Chiesa di S. Maria in Borgo (S. Liberata).

La sua origine è databile fra il XII ed il XIII secolo. L’interno ha subito l’influsso barocco nel XVII secolo.

L’antico nome di S. Maria in Borgo divenne nel XV secolo S. Maria in Borgo Bambini, successivamente S. Liberata e dopo la sua soppressione come parrocchia, nel 1784, fu adibita a oratorio della Compagnia dei sarti sotto il titolo di S. Omobono ed inserita nel territorio di S. Bartolomeo.

Nell’interno all’Altar del Gallo il quadro della Sacra Famiglia si crede del Leoncini, i due quadri laterali sono da considerare primi lavori di Giuseppe Valiani. Interessanti la lunetta e l’architrave posti sulla porta principale

Uscendo dall’edificio e continuando verso Piazza San Bartolomeo, prima di arrivarvi, sempre sulla nostra sinistra, abbiamo via Porta Guidi e i suoi edifici.

Nei pressi delle possenti mura medioevali doveva trovarsi l’antica Porta Guidi costruita verso la metà del XI secolo, dopo un avanzamento della prima cerchia muraria sul lato orientale.

Tornando indietro e continuando verso la piazza, a sinistra della chiesa di San Bartolomeo, tra Via Del Pantano e Via Porta San Marco, proprio all’inizio, troviamo il Palazzo Tucci-Spada (già Rospisgliosi).

Si affaccia sulla Piazza S. Bartolomeo con una loggia di particolare eleganza che corona un palazzo dalle composte linee rinascimentali. Eretto all’inizio del 700, appartenne ad un ramo della famiglia Rospigliosi.

Torna ai contenuti | Torna al menu