La Festa - Parrocchia di San Bartolomeo in Pantano - Pistoia

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Festa

chi siamo

Pistoia, unica tra le città toscane, dedica un culto particolare all'apostolo Bartolomeo che venera come santo protettore dei bambini.

Il 24 agosto, giorno della festa del santo, sin da tempi remoti, la piazza antistante la chiesa si anima e i bambini in festa si affollano attorno ai banchi dei giocattoli che per quella particolare giornata offrono le corone, gustosi dolcetti di pasta frolla.

Durante la giornata di festa i genitori conducono i figli all'altare per l'Unzione di San Bartolomeo che proteggerà i piccoli per tutto l'anno dai più o meno gravi incidenti dell'infanzia.

Vi è a Pistoia un modo di dire che rende conto dell'ancora vivissima tradizione: quando si vuole indicare un bambino un po' troppo vivace e con le ginocchia o i gomiti scorticati lo si chiama San Bartolomeo sbucciato, con riferimento chiaro, anche, se non troppo devoto, al santo apostolo e martire.

L'insolita tradizione si affermò in città quando la comunità benedettina di S.Bartolomeo venne sostituita dai Canonici Regolari Lateranensi che diffusero una tradizione di origine umbra subito accolta con grande fervore dal popolo pistoiese.

Torna Indietro -->

Torna ai contenuti | Torna al menu